LANCIA E IL WHITE: ANCORA UNA VOLTA UNITI NELLO STILE

Una Ypsilon Mya personalizzata dall’artista Erika Calesini ha affascinato il pubblico del White Women's Collections + Accessories, il salone della moda contemporanea di cui il Brand Lancia è stato partner per il terzo anno consecutivo.

Si riconferma un successo la sinergia tra Lancia e il White, autentica vetrina dello stile contemporaneo internazionale che dal 24 al 26 settembre ha attirato stilisti, designer e artisti presso il Tortona Fashion District.

A raccontare la forza di questa partnership è stata un’opera di Erika Calesini, famosa per le sue sculture che esplorano le potenzialità espressive della materia.
L’artista ha reinterpretato l’eleganza della serie speciale Ypsilon Mya utilizzando gli innovativi materiali del marchio Ramponi, che si è imposto nel mondo della moda grazie all’invenzione del primo cristallo sintetico.

Lancia è stata così al centro di un palcoscenico prestigioso, accanto alle migliori aziende italiane del contemporary Si riconferma un successo la sinergia tra Lancia e il White, autentica vetrina dello stile contemporaneo internazionale che dal 24 al 26 settembre ha attirato stilisti, designer e artisti presso il Tortona Fashion District.

A raccontare la forza di questa partnership è stata un’opera di Erika Calesini, famosa per le sue sculture che esplorano le potenzialità espressive della materia.
L’artista ha reinterpretato l’eleganza della serie speciale Ypsilon Mya utilizzando gli innovativi materiali del marchio Ramponi, che si è imposto nel mondo della moda grazie all’invenzione del primo cristallo sintetico.

Lancia è stata così al centro di un palcoscenico prestigioso, accanto alle migliori aziende italiane del contemporary e alle più interessanti realtà di ricerca straniere: oltre 500 gli espositori da ogni parte del mondo, al White per mostrare al pubblico selezionato della Fashion Week le loro collezioni e innovazioni.

"Queste contaminazioni ribadiscono il legame tra il marchio Lancia e il mondo del fashion, dell'arte e del design, espressioni tutte presenti nel DNA di White", ha commentato Antonella Bruno, responsabile EMEA del brand Lancia. "Il rapporto, ormai giunto al terzo anno, non si basa semplicemente su queste affinità, ma anche sul valore comune della ricerca e del sostegno al talento. Per questo il sodalizio creativo è stato ed esteso con una serie di progetti speciali ed eventi volti a esplorare nuove forme di creatività e comunicazione".

Iniziative, queste, che si inseriscono in un percorso che Lancia ha aperto da tempo. Ne è stata una tappa fondamentale Lancia Trendvision, il primo magazine dedicato alla promozione dei giovani creativi realizzato da un Brand automobilistico. Nato sei anni fa, questo straordinario osservatorio oggi può vantare un network di 3.400 giovani talenti supportati e di 140 grandi trendsetter intervistati. e alle più interessanti realtà di ricerca straniere: oltre 500 gli espositori da ogni parte del mondo, al White per mostrare al pubblico selezionato della Fashion Week le loro collezioni e innovazioni.

"Queste contaminazioni ribadiscono il legame tra il marchio Lancia e il mondo del fashion, dell'arte e del design, espressioni tutte presenti nel DNA di White", ha commentato Antonella Bruno, responsabile EMEA del brand Lancia. "Il rapporto, ormai giunto al terzo anno, non si basa semplicemente su queste affinità, ma anche sul valore comune della ricerca e del sostegno al talento. Per questo il sodalizio creativo è stato ed esteso con una serie di progetti speciali ed eventi volti a esplorare nuove forme di creatività e comunicazione".

Iniziative, queste, che si inseriscono in un percorso che Lancia ha aperto da tempo. Ne è stata una tappa fondamentale Lancia Trendvision, il primo magazine dedicato alla promozione dei giovani creativi realizzato da un Brand automobilistico. Nato sei anni fa, questo straordinario osservatorio oggi può vantare un network di 3.400 giovani talenti supportati e di 140 grandi trendsetter intervistati.

Torna alle news